A Torino arriva “Quotidiana” e salva la storica edicola di Via Micca

Una delle più antiche edicole torinesi è la prima a rinnovarsi grazie al network “Quotidiana” che pone al centro le persone, la cultura e la sostenibilità.

Torino, 1 Febbraio 2021

Arriva anche a Torino “Quotidiana”, la rete che pone al centro le storiche edicole che identificano il panorama delle nostre città offrendo loro una nuova “vita” commerciale e sociale, tornando così ad essere un punto di riferimento per tutti i cittadini.

Il piano industriale, partito a dicembre a Milano, “sbarca” nel capoluogo piemontese salvando la storica edicola di via Pietro Micca. I proprietari del manufatto, presente da fine '800, non avevano più le risorse per portare avanti la propria attività a causa della crisi del settore e avevano deciso di venderla a 1€ al Comune piuttosto che smantellarla a proprie spese. Negli scorsi giorni ha invece trovato un accordo, anche economicamente più soddisfacente, con il Gruppo MilanoCard.

Il rilancio delle edicole promosso dal Gruppo MilanoCard, azionista di Quotidiana, mutua l’esperienza “Lulu dans ma rue” nata e sviluppata a Parigi.

MilanoCard ha avviato l’acquisizione di edicole a Milano, Torino, Roma e altre città italiane ideando un format innovativo che consente di avere non solo il giornale sotto casa, ma anche di effettuare la spesa di tutti i giorni, con oltre 320 referenze alimentari di largo consumo a prezzi competitivi e una vasta scelta di servizi alla persona dalla baby sitter alla badante passando per l’elettricista o il giardiniere.

La gestione dei servizi è realizzata in accordo di importanti realtà del terzo settore, dando l’occasione a persone in stato di fragilità di trovare una nuova occupazione.

La città di Torino ha immediatamente colto le potenzialità di Quotidiana, le quali si inseriscono perfettamente in un percorso già avviato dall'Amministrazione e confermato dal voto unanime del Consiglio Comunale, nel settembre scorso, di una delibera volta a rilanciare le edicole cittadine nella piena attuazione delle norme nazionali di liberalizzazione del settore risalenti al 2012 e su spinta Europea . Il capoluogo piemontese si dimostra una città particolarmente attenta all’innovazione imprenditoriale e sociale volta a rilanciare storici presidi del territorio quali sono le edicole. Un ringraziamento speciale alla Famiglia Rota che non ha solo cercato di vendere la propria attività ma si è impegnata per salvaguardare un pezzo del patrimonio culturale e sociale della città”, dichiara l’Amministratore Delegato di MilanoCard Edoardo Scarpellini.

Cuore pulsante di questo inedito concetto di edicola sono i rapporti umani; obiettivo del progetto è permettere di riallacciare quei rapporti più veri che sono alla base della comunità e che, a causa della pandemia, si sono ridotti se non addirittura persi. Il network Quotidiana vuole porsi come punto di riferimento per gli abitanti dei quartieri mettendo a disposizione una serie di servizi di vicinato utili per risolvere qualsiasi tipo di problema.

Un ulteriore asset di Quotidiana vede le edicole quale forte presidio culturale di quartiere creando, producendo e diffondendo mostre fotografiche e di video-arte di grande valore che saranno distribuite all’esterno dei punti vendita.